Metodi innovativi per la progettazione dell’interazione uomo-macchina

Abstract: 
Data l’importanza assunta dallo studio e implementazione della corretta interazione con l’utente nei prodotti, la ricerca svolta durante il dottorato tratta la generazione e utilizzo di un nuovo metodo per l’interaction design. L’obiettivo è di creare soluzioni progettuali che rendono il prodotto innovativo e usabile. Inizialmente la ricerca è focalizzata sul miglioramento di due metodi di progettazione esistenti: Interaction Design GuideLines – IDGL – per la progettazione dell’interazione e Usability Evaluation Multi-Method – UEMM – per la valutazione dell’usabilità. Successivamente è stato generato un metodo che gestisce l’evoluzione dell’interazione chiamato Interaction Trends of Evolution – ITRE. Esso suggerisce la direzione futura migliore da seguire per creare prodotti innovativi. Infine i tre metodi sono stati analizzati e integrati in un unico metodo completo per l’interazione chiamato Interaction Design Integrated Method – IDIM. Questo metodo guida il progettista dall’individuazione delle necessità degli utenti alla definizione di soluzioni progettuali usabili e innovative. Inizialmente IDIM è stato validato tramite due casi di studio. Il primo riguarda il design di un distributore di carburante/energia; il secondo si focalizza sul miglioramento dell’interazione delle attività chirurgiche maxillo-facciali. L’architettura e i processi di IDIM sono stati validati attraverso il confronto con un noto modello di progettazione chiamato FBS - Function-Behaviour-Structure. Grazie ad esso, è stato possibile migliorare alcune attività e inserirne di nuove per rendere IDIM più intuitivo e automatizzato. La versione aggiornata di IDIM è stata sfruttata in due situazioni reali. La prima riguarda il redesign di una macchina per la finitura e il taglio di etichette in collaborazione con un’azienda locale. Le soluzioni progettuali ottenute hanno permesso sia di soddisfare le richieste dell’azienda, sia di arricchire IDIM con nuove informazioni. La seconda situazione consiste nell’utilizzo di IDIM per la generazione dei Functional Mock-Up rivolti all’interazione - FMUi. Essi simulano il dialogo tra utente e prodotto in diverse situazioni. Grazie agli strumenti di IDIM, sono stati creati i componenti di input dei FMUi.
PhD ExpO Year: 
2014
Research Area: 
Ingegneria della Produzione e Gestionale