Stabilità dell’equilibrio e apprendimento motorio

Abstract: 
Il sistema uomo-veicolo si muove in un ambiente dinamico che varia rapidamente e che richiede notevoli abilità e impegno cognitivo. Ogni anno in Europa migliaia di persone perdono la vita in un incidente stradale e in numero ancora maggiore subiscono lesioni e/o menomazioni. La quasi totalità dei sinistri stradali avviene per cause antropiche. In particolare gioca un ruolo importante lo stato psico-fisico del guidatore, il quale viene alterato, ad esempio, da stati emotivi, stanchezza e sonnolenza, e dall’assunzione di sostanze psicotrope come medicinali, alcool o stupefacenti. Attualmente esistono dei dispositivi che valutano l’assunzione di alcune sostanze, quali l’alcool e gli stupefacenti e dei protocolli approssimativi come il Field Sobriety Test. Tuttavia non esistono ancora dispositivi o protocolli che tengano in considerazione l’interazione tra le varie alterazioni e la soggettività nella risposta alle sostanze psicotrope. Il presente progetto riguarda la ricerca di un metodo per valutare le capacità psico-fisiche del soggetto partendo dal punto di vista degli effetti, in particolare si considera l’interazione tra la capacità attentiva e la stabilità all’equilibrio in posizione eretta. Viene quindi proposto e valutato un protocollo che misura la capacità alla guida mediante l’analisi posturografica di un soggetto mentre svolge un test di “dividing attention”.
PhD ExpO Year: 
2014
Research Area: 
Ingegneria Meccanica e Meccatronica